LA TRAGEDIA DI GENOVA

Finora si contano 39 morti a causa del crollo di 100 metri del ponte Morandi a Genova il 14 agosto scorso. Quando l’Italia ha rinnovato la sua rete stradale negli anni ’60, inclusa l’apertura della famosa  Autostrada del Sole, sono stati costruiti ardimentosi ponti e cavalcavia che in molte parti d’Italia congiungono una sponda  all’altra di immense vallate. Fu, a su tempo,  un progetto di grande ingegneria civile, ma quello che è successo a Genova, a parte il forte temporale e il fulmine che ha colpito parte del ponte Morandi facendolo crollare, fa pensare a corrosione di elementi critici di sostegno che col tempo si sono indeboliti. Se questa è la vera ragione del crollo, sarà necessaria una capillare, immediata  ispezione di tutti i ponti di questo tipo per correre ai ripari e far sì che tragedie di questo tipo non si ripetano. Un bel lavoro!

Share This