FORTE INCIDENZA COVID 19 A DUBLINO

C’è una possibilità “forte” e “molto reale” che Dublino venga spostata al livello tre nei piani del governo per far fronte alla pandemia Covid-19, ha detto il ministro delle Finanze Paschal Donohoe. Ciò significherebbe restrizioni più severe per la capitale, dove c’è preoccupazione per la maggiore diffusione della malattia nelle ultime settimane. I dati più recenti mostrano che l’incidenza della malattia nella capitale è circa il doppio della media nazionale. Dublino, con 1.401 casi, ha registrato una media di 104 casi per 100.000 persone nelle due settimane fino a lunedì, rispetto a una media di 53 per 100.000 a livello nazionale. Ieri sono stati registrati 357 nuovi contagi (2/3 dei quali a Dublino) e 3 mortalità. Le cifre hanno spinto il dottor Ronan Glynn, l’ufficiale medico capo ad interim, ad avvertire il governo che la capitale era diventata un “serbatoio di malattie” che potrebbe mettere a rischio l’intero Stato. Dublino rimane al livello 2, insieme al resto dello Stato, sulla scala Covid-19 a cinque punti del governo, ma sono state annunciate ulteriori restrizioni e si prevede che la contea possa essere spostata al livello 3 la prossima settimana.Da mezzanotte ieri sera sono vietati assembramenti di più di 6 persone e l’apertura dei pub è stata rimandata a tempo da determinare. Non è ancora chiaro quali altri misure specifiche verranno adottate a fronte delle critiche mosse contro il governo per l’assenza di una modalita’ piu’ sistematica e più rapida di test e monitoraggio del virus. Non è escluso che il test venga istituito negli aeroporti irlandesi per i viaggiatori in arrivo.

(Fonte The Irish Times)

Share This