ULTIMI EVENTI

20151004_170639NOVANTESIMO COMPLEANNO DI UN ECCEZIONALE ITALIANO 
Parenti ed amici hanno celebrato ieri 4 ottobre 2015 il 90esimo compleanno del Cav. Gino Di Mascio.
La famiglia Di Mascio merita una particolare menzione nella storia della presenza Italiana in Irlanda.
Nato in Irlanda da genitori italiani, Gino è stato propretario e gestore per oltre 50 anni di uno dei primissimi Fish & Chips a Dublino.
Gino, ex membro del Comites Irlanda, è stato affiancato dalla consorte Maria, un personaggio storico per la sua dedizione alle attività sociali e ricreative della comunità italiana d’Irlanda e il coninvolgimento in qualita’ di Presidente nel Club Italiano Irlanda. Nella foto Gino ripreso con la moglie Maria i loro nipoti e pronipoti.

rosannaPRESENZA ITALIANA ALLO “STARTUP IN THE CITY” DAY A DUBLINO
Abbiamo assistito ad una riunione intitolata STARTUP IN THE CITY ospitata dal Comune di Dublino lunedì  5 ottobre. È stata una celebrazione dedicata alle imprese realizzate con in sussidi del LEO (Local Enterprise Office).
Per l’occasione hanno parlato dei loro successi otto imprenditori fra i quali Rosanna Fiorenza (in foto) co-direttore della Travelling Languages di Dublino.

20151005_182655LANCIO DI UN LIBRO DI EILEEN DUNNE
Nel pomeriggio del 5 ottobre nella libreria dublinese Hodges & Figgis è stato presentato il libro intitolato “FESTA-A YEAR OF ITALIAN CELEBRATIONS” di Eileen Dunne (in foto).
Eileen è proprietaria, insieme al marito Stefano Crescenzi, della rinomata catena di ristoranti italiani Dunne & Crescenzi.
Persona di grande affabilità, Eileen ha già al suo attivo la pubblicazione di un libro di cucina italiana.
In questo suo secondo lavoro, che è stato ufficialmente presentato dal noto scrittore irlandese John Banville, parla della sua percezione dell’Italia in cui visse negli anni ’70.

20151005_185605CONFERENZA SULLA BOHEME  E PUCCINI ALL’ISTITUTO ITALIANO DI CULTURA
All’Istituto italiano di Cultura il 5 ottobre George Fleeton (in foto) ha tenuto una conferenza sulla Boheme di Giacomo Puccini.
La conferenza voleva essere un preludio alla messa in scena dell’opera pucciniana alla National Concert Hall il 17, 18  e 20 di questo mese.

Share This