QUALIFICAZIONI EURO 2020 – CON CINQUE GOL A ZERO L’ITALIA STRAPAZZA IL LIECHTENSTEIN A VADUZ – Servizio di Serena Di Capua

Pronti, partenza, via e l’Italia va in vantaggio. Alla squadra allenata da Mancini bastano due giri di lancette
per sboccare la gara: ci pensa Bernardeschi che finalizza un cross perfetto di Biraghi ed è subito festa. Il
Liechtenstein accusa il colpo e gli azzurri sono padroni del campo. Primi 45’ di marca italiana, Belotti e
compagni hanno dimostrato netta superiorità numerica, ma hanno peccato anche di alcune disattenzioni in
difesa che, però, non sono state sfruttate dai padroni di casa. La ripresa si apre con una clamorosa
trattenuta in area di rigore ai danni di Belotti, ma l’arbitro incredibilmente non fischia il penalty. L’Italia non
chiude il match ed il Liechtenstein ci crede, al 10’ intervento miracoloso del portiere Sirigu che salva il
risultato. Goal sbagliato, goal subito, il “gallo” c’è e canta forte: l’attaccante del Torino salta più di tutti e
con un colpo di testa firma il raddoppio. Match tutto in discesa per gli ospiti ed il tris non tarda ad arrivare:
questa volta a finire sul tabellino è Romagnoli. Non c’è due senza tre e il quarto vien da sé, a prendersi gli
applausi dei tifosi presenti allo stadio Rheinpark è El Shaarawy con un potente tiro di destro da centro area
indirizzato nell’angolino in basso a sinistra. Quarto sigillo con la maglia della nazionale per il “Faraone”. Non è finita qui, a chiudere i conti ci pensa Belotti ancora con uno splendido colpo di testa. Finisce 0-5. Nona
vittoria consecutiva per la nazionale italiana, che nonostante la qualificazione in tasca ha sciorinato
un’ottima prestazione dando segnali positivi in vista dell’europeo.



Share This