QUALIFICAZIONI AGLI EUROPEI: ITALIA 2 – FINLANDIA 0 – Servizio di Roberto Lacchini

Mentre l’Irlanda (Gruppo D) ha vinto di misura a Gibilterrra (1-0) sotto la guida del nuovo CT Mick McCarthy l’Italia di Roberto Mancini ha disputato una brillante partita ad Udine contro la Finlandia (Gruppo J) vincendola per 2-0. Ecco un resoconto di Roberto Lacchini.
Comincia contro la Finlandia a Udine il percorso di qualificazione dell’Italia verso l’Europeo del 2020. È una nazionale molto giovane quella schierata dal CT Mancini, alla ricerca del bel gioco e soprattutto dei gol dopo le incoraggianti prestazioni nella Nations League in autunno. Gli azzurri scendono in campo con il piglio giusto, sbloccando la partita dopo pochi minuti con il giovane centrocampista del Cagliari Nicolò Barella sugli sviluppi di un calcio piazzato. La nostra nazionale controlla la gara e il primo tempo trascorre senza pericoli per la porta di Donnarumma. Nella ripresa l’Italia parte male e rischia di subire il gol del pareggio, ma al 74’ arriva il raddoppio del 19enne attaccante della Juventus Moise Kean, classe 2000 e secondo giocatore più giovane a segnare nella storia delle Nazionale. La gara finisce con altre due occasioni per Quagliarella, tornato in Nazionale dopo quasi 10 anni di assenza: una partita certamente non entusiasmante sul piano del gioco, ma che lascia intravedere buone prospettive per il futuro grazie alla qualità e all’impegno mostrato dai più giovani.



Share This