DARIO FO MUORE A 90 ANNI

Il giullare sommo è morto. Dario Fo, Nobel per la letteratura, se ne è andato a 90 anni e sette mesi. Era ricoverato da 12 giorni all’ospedale Sacco di Milano, la ‘sua’ città, in cui viveva a Porta Romana circondato da giovani artisti. Negli ultimi giorni le sue condizioni erano peggiorate.

Attore, drammaturgo, regista, scrittore, scenografo e pittore, è stato uno dei grandi della storia del teatro italiano, Fo era nato a Sangiano in provincia di Varese.

Aveva vinto il Nobel per la letteratura nel 1997. La sua opera più celebre è ‘Mistero Buffo’: una ‘giullarata’ portata in scena per la prima volta nel 1969, nella quale Fo recitava in grammelot, ossia un linguaggio teatrale che si rifà alle improvvisazioni giullaresche e che è costituito da suoni che imitano il ritmo e l’intonazione di uno o più idiomi reali con intenti parodici. Nel caso di ‘Mistero Buffo’ si trattava della mescolanza di vari dialetti della Pianura Padana.
Commovente il ricordo della sua compagna Franca Rame che Dario ha conservato sempre nel suo cuore.
Qui a Dublino, per ricordarlo, riproponiamo ai lettori un nostro servizio video risalente al 30 ottobre 2014 in occasione del lancio di due libri su Dario Fo e Franca Rame all’Istituto Italiano di Cultura a Dublino.

Share This