COVID IN IRLANDA E ITALIA DOVE CAMPANIA E LAZIO SONO LE PIU’ COLPITE

Dopo aver evitato il peggio in primavera, il sud Italia lancia l’allarme sul Covid,
La Campania densamente popolata si è dichiarata priva di Covid a giugno, ma le preoccupazioni tornano a crescere
In un videomessaggio tipicamente severo ma satirico la scorsa settimana, Vincenzo De Luca, presidente della Campania, ha avvertito i cittadini della regione dell’Italia meridionale che se il tasso di infezione da coronavirus avesse continuato a salire ci sarebbe stato un altro lockdown.
“Non esiste una terza via”, ha detto dopo aver annunciato l’obbligo di indossare maschere per il viso all’esterno. “Le maschere devono essere indossate sul viso, non sul gomito. Se l’alternativa è tra avere persone che muoiono per strada o fare una piacevole passeggiata, non ci saranno dubbi … tutto si chiuderà. ”
Ha dato un tono più serio sabato scorso dopo che la regione più densamente popolata d’Italia, e una delle più povere, ha registrato il più alto conteggio giornaliero di nuove infezioni nel Paese. Dopo aver mostrato le immagini di una folla senza maschere fuori da un college e di festaioli in un bar dove c’è stata un’epidemia, ha detto: “Dobbiamo tornare al comportamento severo di febbraio, marzo e aprile, altrimenti ci ammaliamo”.
È stato in parte lo stile concreto di De Luca che ha permesso alla Campania di dichiararsi “senza Covid” a giugno e ha determinato la sua recente rielezione. Ma a tre mesi di distanza, le autorità contano sul fatto che i cittadini si rimettano in riga dopo un drammatico aumento dei contagi. La tariffa giornaliera è più che raddoppiata nell’ultima settimana a 401 sabato, mettendo la regione leggermente davanti alla Lombardia, dove è iniziata la pandemia italiana.
In tutta Italia le preoccupazioni aumentano dopo che sabato i nuovi contagi sono saliti a oltre 2.800, il più alto degli ultimi cinque mesi. Walter Ricciardi, lo scienziato consulente del ministero della Salute, ha detto la scorsa settimana che la Campania e il Lazio, la regione intorno a Roma dove sabato sono stati registrati 261 nuovi casi, sono i più a rischio.
(Fonte = The Guardian – London)
SITUAZIONE IN IRLANDA
Il numero di persone con Covid-19 in ospedale è aumentato.
Alle 8 di questa mattina, c’erano 134 persone in cura. Questo è in aumento rispetto al 114 del giorno precedente.
Tuttavia, il numero di pazienti con il virus in terapia intensiva rimane lo stesso a 20.
I dati del dirigente del servizio sanitario, aggiornati alle 20:00 di ieri sera, mostrano che ci sono 39 letti per terapia intensiva per adulti disponibili in tutto il sistema ospedaliero, con 243 già in uso.
Nel frattempo, alle persone anziane e vulnerabili viene fortemente consigliato di limitare il numero di persone che incontrano a un “gruppo ristretto”.
L’avvertimento è arrivato dal dottor Ronan Glynn, funzionario medico capo ad interim, dopo che ieri sono stati segnalati 613 nuovi casi di Covid-19.

Share This